Ti è mai capitato che quando decidi finalmente di dimagrire sei piena di entusiasmo?

E che questo entusiasmo dura al massino 1 o 2 mesi e poi inizia a lasciare il posto ad emozioni negative tipo noia, frustrazione, impazianza, stanchezza?

Sicuramente ANCHE TU avrai risposto di si!

E questo perchè…capita davvero a TUTTI…

E’ un fenomeno chiamato “Fase della Luna di Miele” ed è caratterizzato da:

-forte aspettativa per il futuro

-forte motivazione a cambiare

-emozioni positive associate alla dieta

-senso di novità che dà carica

Così come nella classica luna di miele matrimoniale tutto sembra bello, possibile, sereno e poi…quando si rientra a casa, al passare dei giorni, inizia a subentrare la famosa “routine” che fa diventare grigio e pesante tutto ciò che prima era colorato e leggero!

MA E’ PROPRIO COSI’ CHE DEVE ANDARE????E COSA FARE ???

Ecco 3 efficaci consigli per te:

1) Sii cosciente che la luna di miele non dura: sapere che la fase di luna di miele è SOLO una fase ci aiuterà a non spaventarci quando iniziamo a cogliere segnali di stanchezza. Invece di dirci “Aiuto..ho perso entusiasmo..che significa???” e iniziare a preoccuparci, potremo dire semplicemente “Ok, sta passando l’effetto “luna di miele”, è normale, sapevo che sarebbe accaduto, non c’è niente di cui preoccuparsi!”

2)Ricorda che la luna di miele serve a porre le basi per un matrimonio solido: l’entusiasmo e la carica della luna di miele sono importantissimi per dare stabilità e continuità, serve a darci l’energia per affrontare un cambiamento, una nuova abitudine, un nuovo stile di vita…è come la scintilla che accende il fuoco, che, una volta  acceso, non ha bisogno di ulteriori scintille, per questo non c’è bisogno di una “luna di miele perenne”.

3)Usa la luna di miele per ricaricarti: quando la fiamma del fuoco si sta per spegnere allora può servire qualcosa che la ravvivi, così, nelle giornate un pò più dure la cosa migliore è andare a riprendere energia rivivendo le immagini e le sensazioni provate durante la “fase di luna di miele”. Ancora meglio, per prevenire i momenti difficili puoi passare 5 minuti ogni mattina, quando ti alzi, a ricordarti come erano i primi giorni di dieta, a rivivere la grinta, le emozioni positive, a ricordarti le motivazioni che ti avevano spinto e che ti muovevano sicura verso l’obiettivo. Così facendo ritroverai la carica dei primi giorni e potrai SUPERARE OGNI MOMENTO DI DIFFICOLTA’!



Author:
Time:
Monday, October 12th, 2009 at 10:47 am
Category:
cibo ed emozioni, dieta, dimagrire
Comments:
You can leave a response, or trackback from your own site.
RSS:
You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed.
Navigation:

Leave a Reply