Come farà a fare attività fisica “regolare” anche quando sembra impossibile? Come farà a trovare il famoso e prezioso TEMPO, che tutte le giovani donne con lavoro e famiglia, puntualmente non hanno???? Se dai una sbirciatina al suo diario, forse trovi qualche idea che può andare anche per te! O anche solo scoprire che non sei l’unica ad avere certe problematiche…ma soprattutto che TENTA e RITENTA si possono risolvere!

 “…alleluia! Dopo anni (e dico davvero ANNI…almeno 3 da quando è nato XXXXXX ) finalmente ho trovato UNA SOLUZIONE PERFETTA PER ME!!!!! Il sentimento che mi aveva accompagnato fin’ora era fisso quello della FRUSTRAZIONE: necessità di muoversi, ma salti mortali tra famiglia e lavoro per farlo! I soliti buoni propositi di inizio anno, o di inizio primavera, o di inizio autunno…di inizio di qualcosa, insomma! E ogni volta mi dicevo: stavolta ce la devi fare, due orette a settimana…possibile?

E chiamavo a raccolta mio marito: allora da adesso in poi mi prendo questo tempo per me, mi dai una mano con i bimbi…e che te lo dico a fa’? Rassicurazioni (ma figurati, io sono il primo ad essere contento, finalmente, ma certo…bla.bla, bla) e poi il nulla (ma lo sai che io non ho orari, è il mio lavoro…bla,bla,bla!). E allora provavo a giocare la carta “nonne a disposizione”…e mia madre era disponibile solo di sabato e domenica (buuuh); mia suocera, invece, mi dice che prima di cena “..è complicato” quindi potrei lasciarglieli, sì, ma tipo dalle 16,30 alle 17,30 (buuuuh!)…

E giù puntualmente a incavolarmi con tutti e con me stessa, ma soprattutto CON IL DESTINO CRUDELE di una trentenne, madre, moglie e impiegata CHE SI DEVE TENERE panzetta e sederotto perché NON HA TEMPO e NON HA LIBERTA’ …e NON ah e NON ha e NON ha….

MA IO NON MI SONO ARRESA! Perché io ODIO “stare a dieta” (l’ho fatto, giuro, ma più di un mese, due se ci sono pillole da prendere, non ci riesco!) e l’unica speranza per me è FARE ATTIVITA’ FISICA! QUINDI! Ho continuato a CERCARE SOLUZIONI…finchè un’illuminazione mi è venuta in soccorso… PRIMO Presupposto dell’illuminazione: già la vita è complicata QUINDI ti serve una cosa FACILE e il più ACCESSIBILE possibile.

 SECONDO Presupposto dell’illuminazione: non è che non hai tempo è che ORGANIZZI MALE quello che hai.

TERZO Presupposto all’illuminazione: fare movimento non significa necessariamente fare free-climbing o danza del ventre, significa saper scegliere un’attività FACILE che si può portare avanti nel tempo anche per anni.

Ed è qui, che sulla strada che percorro TUTTI I GIORNI dall’ufficio per ritornare a casa ho trovato LEI: la palestra! Oasi nel deserto sportivo che era stata la mia vita! E’ un miracolo: non tolgo tempo ai figli, è un orario in cui sono ancora a scuola (qualche scuola con il tempo pieno ancora esiste!) quindi NON ME LI DEVE TENERE nessuno…arrivo a casa e sono libera, di ottimo umore, tonificata e…riuscendo a ritagliarmi ben tre volte a settimana in un mese sono anche dimagrita di un chilo e mezzo!!!!! FIIIIICOOOOOOO!”



Author:
Time:
Tuesday, December 7th, 2010 at 10:40 am
Category:
attività fisica, dimagrire, motivazione
Comments:
You can leave a response, or trackback from your own site.
RSS:
You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed.
Navigation:

Leave a Reply