AUMENTO DEL PESO IN GRAVIDANZA: MITI DA SFATARE E TRUCCHI DA ADOTTARE!

 

Pregnant woman in kitchen eating a salad smilingNel nostro primo articolo sull’argomento aumento di peso e gravidanza, ci eravamo lasciati insistendo sui danni alla salute di mamma e bambino che un’eccessiva crescita del peso durante i nove mesi può provocare.

E, in accordo con gli attuali studi dell’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione, noi di puoidimagrire.com avevamo già suggerito che l’aumento ideale di peso durante la gestazione deve rimanere in un range che va dai 9 ai 12 chilogrammi, con le dovute eccezioni per chi ad esempio è sottopeso (secondo i valori del indice di massa corporea), che può anche arrivare ad un aumento di 14 Kg, mentre per chi parte da una situazione di sovrappeso o, peggio di obesità dovrebbe limitare l’aumento a circa 7 Kg al massimo.

Ma come si fa? E tutte quelle cose che abbiamo sempre saputo sul mangiare per due, soddisfare finalmente senza tabù tutte le voglie, riposarsi e poltrire…fino alla noia: che fine fanno?

PRIMO MITO da sfatare: oggi sappiamo che l’aumento di fabbisogno energetico per una donna in gravidanza è di circa 250/300 Kcal al giorno, quindi non è assolutamente vero che si deve mangiare “per due”, anzi! Se fino al giorno prima siamo state persone disattente e disordinate nell’alimentazione: allora la gravidanza può essere un’ottima scusa per iniziare a controllare la QUALITA’ dei cibi, le tipologie di COTTURA e i condimenti.

SECONDO MITO da sfatare: le cosiddette “voglie”! E’ vero che in gravidanza il gusto si può modificare, che non si gradiscono alcuni cibi e se ne desiderino altri…ma è tutta una QUESTIONE di ORMONI, che regolando e stimolando in maniera nuova l’organismo della donna, fanno sì che ci siano delle sensibilità diverse a determinati odori, o che non si digeriscano alcuni cibi. Quindi LARGO alla varietà dei cibi, ma con il giusto occhio alla leggerezza e digeribilità.

foto-vf-gravidanzaTERZO MITO da sfatare: il riposo. E’ verissimo che durante i nove mesi ci si affatica di più, ci stanca prima e per questo è indispensabile evitare gli sforzi INUTILI, ma…appunto, quelli inutili, come ad esempio sollevare grossi pesi, ma ritagliarsi un’oretta tre o più volte a settimana per camminare o fare ginnastica dolce o nuoto (oggi ci sono molte discipline studiate appositamente per le donne in gravidanza), aiuta la buona circolazione del sangue, facilita il riposo e la digestione e soprattutto contrasta efficacemente l’aumento di peso ingiustificato.

Al prossimo articolo!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *